Istituto Comprensivo “S. Bagolino”

L'Istituto Comprensivo "S. Bagolino" di Alcamo si è costituito ed ha iniziato ad operare come tale dal primo settembre 2000, in seguito all'attuazione del D.P.R. 18 giugno 1998 n° 233. Comprende due strutture scolastiche: la Scuola secondaria di 1° grado "Sebastiano Bagolino", situata in via G. Verga n° 34/D, ed il plesso di Scuola dell’Infanzia e Primaria "Giovanni Gentile" situato in via Giovanni Pascoli n° 1. L’Istituto Comprensivo “S. Bagolino” è una scuola dove innovazione e sperimentazione si coniugano nel fare quotidiano, in quanto la sperimentazione nasce dal bisogno d'innovazione di un sistema educativo che vive le trasformazioni della società e vuole ad esse adeguarsi. L'Istituto, sede di Centro Territoriale Permanente per l’Educazione degli Adulti dal 1997 al 2015, ha svolto un ruolo fondamentale nell’accoglienza e nella diffusione della conoscenza della lingua italiana di giovani e adulti stranieri attraverso percorsi di istruzione finalizzati al conseguimento del diploma conclusivo del primo ciclo d'istruzione e percorsi di alfabetizzazione della lingua italiana di livello A1 e A2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) di Trapani

Il CPIA TRAPANI, istituito con Decreto dell'Assessorato Regionale dell'Istruzione e Formazione Professionale n. 9201 del 6 luglio 2015, inzia le proprie attività dal 1° Settembre 2015 per aggregazione dei sei CTP della provincia (Alcamo, Castelvetrano, Erice, Marsala, Mazara del Vallo e Trapani). Raccoglie pertanto le esperienze effettuate dal 1997 ad oggi in tema di alfabetizzazione della lingua italiana nei diversi CTP della provincia di Trapani. Il CPIA promuove percorsi formativi finalizzati al conseguimento del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione (Percorsi di primo livello - Primo periodo didattico) e alla conoscenza della lingua italiana da parte degli immigrati per la loro integrazione linguistica e sociale (Livello A1 e A2), nonché all’alfabetizzazione funzionale per l'acquisizione di saperi e competenze riferiti all'adempimento dell'obbligo di istruzione ed al conseguimento di un titolo di istruzione secondaria superiore (Percorsi di primo livello - Secondo periodo didattico). A partire dall’Accordo-Quadro del 11 novembre 2010 tra il Ministero dell’Interno e il MIUR, inoltre, il CPIA è sede di svolgimento del test di cui al D.M. 4 giugno 2010, al cui superamento è subordinato il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Associazione “La mano di Francesco” Onlus

L’Associazione “La mano di Francesco” nasce esclusivamente per perseguire finalità di solidarietà sociale e socio-sanitaria, della tutela dei diritti, dell’istruzione e della formazione con particolare riguardo agli immigrati. Nel 2013-2014 ha organizzato e svolto corsi di alfabetizzazione di lingua italiana di primo e secondo livello per gli ospiti extracomunitari relativi al “Progetto ampliamento posti straordinari” accolti nei Comuni Favara, Porto Empedocle, Camastra, Cattolica Eraclea, Alessandria della Rocca, Sant’Angelo Muxaro per un totale di 330 allievi stranieri. Dal 2014 cogestisce Progetti SPRAR in vari comuni organizzando corsi di alfabetizzazione di lingua italiana, laboratori musicali/teatrali, accompagnamento didattico e preparazione di materiali didattici. Dal Luglio 2014 l’Associazione è impegnata in regime di Convenzione con la Prefettura di Agrigento nella gestione di diversi CAS (Palma di Montechiaro, Villaggio Mosè e Naro).

Centro di solidarietà della C.d.O “Nicola Coppola”

Il Centro di Solidarietà della CdO “Nicola Coppola” (CdS), è una organizzazione di volontariato nata a Castellammare del Golfo (Trapani) l’11 gennaio del 2007 da un gruppo di giovani e adulti con una grande passione educativa ed un innato desiderio di bellezza. L’Associazione svolge attività di centro di ascolto e sportello di orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di alfabetizzazione italiana ed informatica per stranieri, promozione della cultura della legalità e della cittadinanza attiva. In particolare, per il Progetto “Educazione, integrazione, accoglienza…” ha svolto su incarico dell’ANCI e del Dipartimento Giovani, laboratori di alfabetizzazione di lingua italiana e laboratori multiculturali per l’integrazione (musica e cucina) per 80 immigrati ospiti del CAS “Sicilia Uno” e 20 MSNA della “Comunità Alloggio Pinocchio" di Bonagia. Partecipa, inoltre, ai progetti nazionali “Special Food” e SpecialItaly”. Si tratta di due iniziative, queste ultime, che intendono sperimentare l’intuizione che il patrimonio culturale delle specialità eno-gastronomiche italiane possa diventare uno strumento adeguato a generare solidarietà, inclusione e promozione sociale a favore della cittadinanza e dei più deboli.